Home / Guide / La mononucleosi: cause, sintomi ed incubazione

La mononucleosi: cause, sintomi ed incubazione

La mononucleosi infettiva, anche conosciuta con il nome di “malattia del bacio”, è un causata da un virus che si trasmette attraverso la saliva. Non solo i baci, dunque, ma anche uno starnuto oppure un colpo di tosse sono idonei a trasmettere il virus della mononucleosi. Vi è da dire, comunque, che questa malattia non è così contagiosa come può esserlo, ad esempio, un comune raffreddore.
Il virus di Epstein-Barr è la causa della mononucleosi: esso appartiene alla grande famiglia degli Herpes Virus. I soggetti più a rischio sono i bambini, gli adolescenti e i giovani.


Ma quali sono i sintomi della mononucleosi? Chi contrae questa malattia può riportare la seguente sintomatologia: malessere generalizzato, mal di gola, affaticamento, febbre, tonsille gonfie, linfonodi del collo e delle ascelle ingrossati, produzione biancastra sulle tonsille ed eruzione cutanea.
Il virus di Epstein-Barr ha un’incubazione variabile dalle quattro alle otto settimane. Nei bambini si assiste ad un periodo di incubazione anche minore.
I sintomi principali come febbre e mal di gola possono persistere per due settimane e poi scompaiono. Il gonfiore dei linfonodi e della milza, invece, possono durante anche alcune settimane.
La mononucleosi non va sottovalutata specialmente perché, tra i suoi sintomi, annovera anche l’ingrossamento della milza. Per agevolare la guarigione della malattia è consigliabile assumere molti liquidi e stare a riposo.

About Andrea Masciulli

Check Also

Bambini , perchè si mangiano le unghie?

L’onicofagia è l’abitudine (cattiva) di mangiarsi le unghie, solitamente si manifesta intorno ai 6 anni ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *