Home / News / Gli antiossidanti della frutta nella lotta contro il Parkinson e l’Alzheimer

Gli antiossidanti della frutta nella lotta contro il Parkinson e l’Alzheimer

Il morbo di Parkinson e l’Alzheimer possono essere prevenuti consumando molta frutta. Gli antiossidanti in essa contenuti aiutano a prevenire le due malattie legate all’invecchiamento cellulare. Ad affermarlo è uno studio condotto – nel 2010 – dai ricercatori della Fondazione Mach (Fem) . Gli scienziati, nel corso della ricerca, hanno monitorato l’effetto che i metaboliti della frutta producono sul corpo umano.

I ricercatori si sono soffermati sull’acido gallico, un polifenolo naturalmente presente nell’uva (quindi anche nel vino) e nei piccoli frutti. Essi sono riusciti a dimostrare che piccole quantità di polifenoli riescono a depositarsi nel cervello.

1444162005-0-antiossidanti-polifenoli-della-frutta-per-combattere-alzheimer-e-parkinson


Ebbene, consumando molta frutta e verdura – alimenti ricchi di antiossidanti e, in particolare, di acido gallico – i polifenoli si accumulano nel corpo uman
o e lo aiutano a combattere e a prevenire malattie come il morbo di Parkinson e l’Alzheimer.
La ricerca – dal titolo “Polifenoli della frutta e il loro destino nei mammiferi” – è stata condotta da Mattia
Gasperotti, nell’ambito di un progetto di dottorato presso l’Università di Trento, sotto coordinamento della ricercatrice slovena Urska Vrhovsek.
Si tratta di uno studio che ha risvolti molto importanti per la salute dell’uomo e che è destinato a ri
voluzionare la prevenzione di malattie come il Parkinson e l’Alzheimer. La ricerca è stata pubblicata sulla prestigiosa rivista ‘Acs Chemical Neuroscience2’ dell’American Chemical Society, ‘Acs Chemical Neuroscience2’.

About Andrea Masciulli

Check Also

Cuore: Nei geni si scopre chi è a Rischio

Nel nostro Paese circa 70mila persone, muoiono ogni anno per un unfarto e 135mila sono ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *